I progetti in corso: focus sul turismo

La Strategia d’Area Alto Lago di Como e Valli del Lario si sviluppa attraverso l’attuazione di progetti promossi dai Comuni, dalle Comunità Montane e dagli altri soggetti pubblici e privati del territorio.

Nel corso del 2019 sono molti gli interventi che hanno preso avvio, impegnando gli Enti, in particolare, nelle attività preliminari di sviluppo delle progettazioni, degli studi di fattibilità e dei progetti tecnici. Attività spesso complesse, che prevedono un’articolazione dei progetti in molteplici lotti, al fine di garantire la migliore copertura dell’intero territorio dell’area interna.

Un focus in particolare meritano i progetti finalizzati al potenziamento dell’offerta turistica territoriale: rientrano qui gli interventi promossi dalla Comunità Montana Valsassina, Valvarrone, Val d’Esino e Riviera e dalla Comunità Montana Valli del Lario e del Ceresio che, in coordinamento con i Comuni dell’area interna, stanno lavorando per ampliare e riqualificare la rete degli itinerari cicloturistici.

L’obiettivo è quello di sviluppare i percorsi, integrando tratti mancanti, riqualificando alcuni punti dei quelli esistenti e realizzando nuove connessioni tra la fascia lacuale e quella delle Valli. In questo modo sarà possibile offrire ai visitatori una varietà di proposte, con diversi livelli di difficoltà e con la possibilità di raggiungere luoghi meno conosciuti, anche a partire da poli di maggior richiamo turistico.

La prima fase delle attività si è concentrata sullo sviluppo dei progetti tecnici preliminari che – ora – sono in fase di perfezionamento, con l’elaborazione dei definitivi: una volta verificati i progetti con Regione Lombardia, al fine di assicurare la rispondenza rispetto ai requisiti previsti dal POR FESR Asse VI – che prevede su questa linea di intervento un contributo complessivo di € 3.100.000,00 – sarà possibile procedere all’appalto dei diversi lotti. Con tempistiche differenti a seconda dei progetti, l’obiettivo è quello di ultimare i lavori entro dicembre 2021.

In occasione del prossimo Tavolo di Coordinamento tra territorio e Regione sarà quindi possibile verificare lo stato di avanzamento delle attività per assicurare la più veloce e corretta attuazione degli interventi.

Aperto il bando Turismo e Attrattività per l’area interna

Come preannunciato, Regione Lombardia ha pubblicato oggi l’apertura del bando a supporto di turismo e attrattività: un’opportunità riservata al territorio dell’area interna Alto Lago di Como e Valli del Lario, per la quale sono stati stanziati 1.200.000 €.

Il bando è rivolto a imprese turistiche che abbiano sede operativa nei comuni di Cremia, Domaso, Dongo, Dosso del Liro, Garzeno, Gera Lario, Livo, Montemezzo, Musso, Peglio, Pianello del Lario, Sorico, Stazzona, Trezzone, Vercana, Gravedona ed Uniti, Bellano, Casargo, Colico, Cortenova, Crandola Valsassina, Dervio, Dorio, Esino Lario, Margno, Pagnona, Parlasco, Premana, Sueglio, Taceno, Valvarrone e Vendrogno .

Le imprese ammissibili devono avere codice ATECO 55 ALLOGGIO o 56 ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE . Possono aderire anche i titolari di B&B.

Il bando finanzia interventi di ristrutturazione e riqualificazione degli immobili/aree destinati ad uso ricettivo e acquisto e installazione di attrezzature e/o di tecnologie innovative.

Il contributo concesso potrà ammontare ad un massimo di:
– 200.000,00 euro per le imprese ( de minimis)
– 15.000,00 euro per i soggetti titolari di attività di bed and breakfast che svolgono attività economica.

E’ possibile presentare domanda di contributo dalle ore 12:00 del 10 luglio fino alle ore 12:00 del 16 settembre 2019.

I contributi sono erogati da Regione Lombardia nell’ambito del POR FESR 2014/2020 – AZIONE III.3.B.2.3 – Sostegno alla competitività delle imprese nelle destinazioni turistiche, attraverso interventi di qualificazione dell’offerta e innovazione di prodotto/servizio, strategica ed organizzativa

BANDO TURISMO E ATTRATTIVITA’ – AREE INTERNE

Ex Cariboni: l’opportunità dalle Aree Interne

L’intervento di recupero dell’area dismessa dell’Ex Cariboni, a Colico, è uno dei progetti finanziati dalla Strategia Alto Lago di Como e Valli del Lario. Un progetto strategico per il territorio di Colico e non solo: un rinnovato punto di snodo e di raccordo, per l’accesso alle molte opportunità di visita del contesto locale.

La proposta di riqualificazione è stata presentata nella serata di ieri, durante un incontro molto partecipato, a testimonianza dell’attenzione della comunità locale per questo luogo.

L’area Cariboni ha una storia che parte da lontano: l’importante sito produttivo, in disuso da anni, ha avuto vicende complesse negli anni, che si sono recentemente concluse con l’acquisizione da parte dell’Amministrazione Comunale di Colico. Passaggio che ha permesso di studiare un nuovo uso per questo sito, in linea con la vocazione turistica dell’area. Il progetto prevede nuovi spazi verdi ma anche servizi per l’accoglienza dei visitatori, con un’attenzione alla mobilità sostenibile e alla valorizzazione dell’ambiente naturale circostante.

L’opportunità di rigenerazione di questo luogo si inserisce nel quadro della Strategia Aree Interne, che ha rappresentato l’occasione concreta per sviluppare il progetto di rigenerazione che verrà attuato nei prossimi mesi. La realizzazione delle attività sarà infatti finanziata nell’ambito del POR FESR di Regione Lombardia – Asse VI.

Presenti all’incontro, oltre al Sindaco di Colico Monica Gilardi e i rappresentanti dell’amministrazione comunale (il Vicesindaco Davide Ielardi e l’Assessore Brabara Bettiga), anche l’On. Ugo Parolo – Presidente dell’Intergruppo parlamentare per lo sviluppo della montagna – e Mauro Robba, Presidente della Comunità Montana Lario Ceresio, insieme a Valeria Chiodarelli (Eur&ca, assistenza tecnica per la Strategia d’area) e Ilaria Bresciani per la società Weproject che ha curato l’elaborazione del progetto definitivo, in collaborazione con l’amministrazione comunale.